Abb di Marostica verso la chiusura, l'azienda si sposta in Bulgaria: i lavoratori incrociano le braccia

I dipendenti dell'azienda con sede nel Vicentino, tornano a mobilitarsi

Lo stabilimento Abb di Marostica

La multinazionale Abb ha comunicato in queste settimane alle organizzazioni sindacali vicentine e alla Rsu dello stabilimento di Marostica, la decisione di chiudere lo stabilimento a seguito della volontà di delocalizzare le produzioni fuori dall’Italia. 

Decisione giudicata "inaccettabile dato che lo stabilimento di Marostica non si trova in una situazione economicamente negativa - spiegano in una nota i sindacati - ma Abb, con questa decisione, vuole  raggiungere una situazione di maggior profitto a discapito dei lavoratori". 

"Una chiusura che mette a rischio oltre 100 dipendenti - continuano - e una parte di indotto locale che da anni è legato alle produzioni oggetto della chiusura". 

Per tutte queste ragioni, mercoledì 13 gennaio 2021, i lavoratori della Abb di Marostica, sostenuti dal coordinamento Fim Fiom Uilm, saranno in sciopero e in presidio  davanti al loro stabilimento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il grande freddo: gennaio 1985 la nevicata del secolo

  • Franco Picco alla Dakar: la zampata finale del leone

  • Franco Picco alla Dakar 2021: è leggenda

  • Coronavirus, 8 decessi nel Vicentino: muore una 58enne

  • Nuovo Dpcm, allo studio divieto d'asporto dopo le 18: per il Veneto più facile l'entrata in zona rossa

  • Coronavirus: cos'è il saturimetro e perchè potrebbe salvarti la vita

Torna su
VicenzaToday è in caricamento