Schio, restyling dei sentieri del Tretto: in progetto una nuova segnaletica

L'obiettivo è rendere questi sentieri più facilmente percorribili da cittadini e visitatori. La segnaletica sarà su modello di quella del CAI con frecce bianche e rosse

Sarà a breve rifatta la segnaletica sugli 8 percorsi dell'Altopiano del Tretto, due per ciascuna delle quattro frazioni: S. Rocco, S. Caterina, S. Ulderico e S. Maria oltre allo storico Sentiero Natura del Bosco di Tretto.

Ogni contrada sarà provvista di una tabella descrittiva della toponomastica locale: un modo per conoscere ulteriormente il territorio.

In ciascun punto di partenza (4 frazioni + Bosco) verrà poi posizionata una bacheca con un estratto della cartina del percorso stesso.

La posa delle nuove tabelle sarà curata dal Consiglio di Quartiere in collaborazione con la squadra di Protezione Ambientale-Civile.

Gli stessi soggetti si occuperanno anche della manutenzione ordinaria dei percorsi.

Per diffondere la conoscenza dei percorsi, a partire dal mese di luglio verranno organizzate escursioni guidate a tema nei vari sentieri con il coinvolgimento delle attività economiche locali e iniziative di animazione.

In più, con il nuovo appalto per lo sfalcio dei cigli stradali, nell'anello principale del Tretto (Poleo, S. Caterina, Cerbaro, Bosco, S. Rocco, fino al confine con comune di Santorso) verranno effettuati 3 sfalci a stagione anziché 2.

In questo modo aumenterà il decoro delle strade e si va a completare il programma iniziato con l'obbligo da parte dei privati di tagliare gli alberi posti a una distanza inferiore ai 3 ml dalla banchina stradale.

Nella stessa ottica di promozione delle aree collinari, è in corso di progettazione anche un secondo anello Agritour: dopo quello di pianura tra i Comuni di Schio, Marano e Zanè, sarà la volta di Schio, Monte di Malo e S. Vito di Leguzzano. Gran parte del tracciato attraverserà Monte Magrè.

Infine, nel nuovo Piano delle Opere è stata stanziata una somma per la costruzione di una casa sull'albero all'interno del Giardino dei Sogni, sempre a Monte Magrè.

L'impegno e gli sforzi che l'Amministrazione Comunale, insieme agli operatori e alle comunità residenti, sta mettendo in campo per la valorizzazione delle nostre belle zone collinari sono un dato di fatto” dichiara Anna Donà assessore al turismo. “Il processo di consapevolezza che il patrimonio naturalistico non è meno importante delle altre evidenze (storiche, culturali, artistiche) mostrerà i sui frutti in futuro, ma siamo più che mai convinti che una parte importante dell'economia locale passerà proprio attraverso la promozione di questo tipo di turismo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Eclissi: 5 giugno lo spettacolo della 'Luna delle Fragole'

  • Schianto tra moto sul Grappa: padre e figlia perdono la vita

  • Le norme per viaggiare in auto ancora in vigore: multe e numero di passeggeri

  • Coronavirus, parla il direttore istituto rianimazione di Padova: «Oggi il Covid è niente»

  • Si tuffa nel corso d'acqua ma non riemerge: inutili i soccorsi, muore 13enne

  • Tragedia in ditta, operaio 49enne vittima di un incidente sul lavoro: inutili i soccorsi

Torna su
VicenzaToday è in caricamento