rotate-mobile
Economia Montebello Vicentino

Protesta Asi Nidec a Montebello: a rischio 40 posti di lavoro e il futuro dell'azienda

Giovedì mattina, sit in degli operaiSul posto anche il sindaco di Montebello e i vertici dei sindacati dei metalmeccanici vicentini, tra cui il segretario della FIOM Maurizio Ferron

Sit-in, giovedì mattina, davanti all'azienda Asi Nidec di Montebello Vicentino. Sul posto anche il sindaco e i vertici dei sindacati dei metalmeccanici vicentini, tra cui il segretario della FIOM Maurizio Ferron. Venerdì  i sindacati si confronteranno con i rappresentanti del gruppo presso la sede di Assindustria Vicenza. Il gruppo è stato rilevato due anni fa dalla giapponese Nidec che ha acquisito gli stabilimenti di Genova, Milano, Vicenza e Pordenone, che producono sistemi industriali elettrici.

L'anno scorso era già stato avviato un iter che ha portato all'uscita volontaria di una ventina di lavoratori dallo stabilimento di Vicenza. "Quest'anno è stata riproposta una ristrutturazione che colpisce pesantemente l'occupazione a Vicenza", afferma Giuseppe Perfetto della Fiom berica. "A nostro avviso si tratta di percorsi che non hanno futuro", prosegue Perfetto, "per ora non c'è un piano industriale che possa offrire un orizzonte positivo per i lavoratori, ma solo volontà di risparmio immediate sui costi aziendali". "Noi proponiamo l'impiego di ammortizzatori sociali conservativi (un contratto di solidarietà ad esempio)", continua Perfetto, "che possano mantenere invariato l'organico e le professionalità, e dare una prospettiva vera al sito vicentino".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta Asi Nidec a Montebello: a rischio 40 posti di lavoro e il futuro dell'azienda

VicenzaToday è in caricamento