Maxi processo BpVi: Zonin & Co rinviati a giudizio

Si è svolta in tribunale a Vicenza la fase conclusiva dell'udienza preliminare sul crac della Banca Popolare di Vicenza. Gli ex vertici e l'ex presidente saranno in aula il primo dicembre

Gianni Zonin in un'immagine di archivio

Sabato 20 ottobre 2018: il giorno del "giudizio", in senso letterale. La chiusura della fase preliminare del maxi processo per il crac della Banca popolare di Vicenza si è conclusa con il rinvio a giudizio di Gianni Zonin e di tutti gli ex vertici dell'ex istituto bancario. Il giudice Roberto Venditti ha accolto le richieste dei pubblici ministeri Gianni Pipeschi e Luigi Salvadori e ha mandato a processo l'ex presidente, l'ex consigliere di amministrazione Giuseppe Zigliotto, gli ex vice direttori Emanuele Giustini, Andrea Piazzetta e Paolo Marin e il dipendente Massimiliano Pellegrini.

 Rinviata a giudizio anche la stessa banca, accusata di responsabilità amministrativa. Unico escluso, l'ex direttore generale Samuele Sorata, la cui posizione è stralciata fino a dicembre per motivi di salute. L'udienza preliminare ha visto costituirsi 350 parti civile ma sicuramente saranno molte di più alla prima udienza del processo vero e proprio, fissat per le ore 10 di sabato 1 dicembre in tribunale a Vicenza. 

Soddisfazione da parte delle associazioni degli ex soci e clienti "traditi". "Finalmente un primo passo verso la giustizia. Ora che si proceda velocemente per non incorrere nelle prescrizioni - ha sottolineato con una nota l'associazione Consumatori attivi - Siamo a disposizione di tutti i nostri associati per permettere loro di poter partecipare al processo e chiedere tutela dei loro diritti. Al via dunque le costituzioni di parte civile per chi lo volesse"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Coronavirus, record di casi nel Vicentino: più di 1000 nuovi contagi in poche ore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

Torna su
VicenzaToday è in caricamento