rotate-mobile
Economia

Popolare di Vicenza: sanzioni a sei ex, dai clienti reclami per un miliardo

Sono 4.752 i reclami presentati dai clienti della banca vicentina fatti in relazione alla vendita e al collocamento in Borsa delle azioni. Dopo il via libera, la Consob sanziona sei ex esponenti della popolare

Quasi 5000 reclami per un totale di un miliardo di euro, questi i numeri record in relazione al collocamento in Borsa delle azioni della Banca Popolare di Vicenza e, intanto, partono le sanzioni. 

Giovedì mattina era stata la stessa Popolare a comunicare il via libera ricevuto dalla Consob per la messa sul mercato delle azioni. Non è stata, però, l'unica decisione presa dall'organo di vigilanza che ha avviato sei procedimenti sanzionatori nei confronti di esponenti ed ex dell'istituto bancario vicentino, come risultato delle ispezioni condotte tra l'aprile del 2015 e lo scorso febbraio. 

Le contestazioni sono di vario titolo, a cui potrebbe rispondere in solido anche la banca.  Si passa dalle irregolarità nella definizione dei profili di rischio dei clienti nell'acquisto delle azioni alla gestione degli ordini di vendita a parte dei soci. 

Intanto, dopo l'annunciato, aumento di capitale, con le azioni della banca valutate 10 centesimi ad unità, arrivano i reclami egli azionisti. Per la precisione sono 4.752 quelli presentati dai clienti. Complessivamente i soci della banca  -si legge nel prospetto sull'aumento di capitale- 1.004.6 milioni di euro.  Le lettere di riacquisto dei titoli e i contenziosi instaurati per il fenomeno del capitale finanziato sono 79 per un petitum di 294,5 milioni, di questi 206 milioni già compresi nei dati sui reclami.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Popolare di Vicenza: sanzioni a sei ex, dai clienti reclami per un miliardo

VicenzaToday è in caricamento