Bergamin, Cgil: "Per le pensioni tutti a Roma il 13 aprile"

"La manifestazione unitaria è il segnale che si può e si deve stare insieme e che solo così sarà possibile uno sbocco positivo. Speriamo di poter mettere in campo un'azione comune anche sull'art.18" spiega il segretario

Pensioni, manifestazione a Roma il 13 aprile 2012
Il testo del comunicato di Marina Bergamin, segretaria di Cgil Vicenza
 
Avevamo detto che per noi il tema delle pensioni non era chiuso. Ogni giorno che passa diventa più chiaro ed evidente quanto la riforma sia profondamente iniqua, fatta esclusivamente per fare cassa.
 
È urgente affrontare subito la drammatica situazione di quelle lavoratrici e quei lavoratori che si trovano oggi senza lavoro, con gli ammortizzatori sociali conclusi o in via di conclusione, senza reddito e lontani dalla pensione. Sono quelli per i quali sono state chiuse nei mesi o anni passati procedure di mobilità, non poche nella provincia di Vicenza. Serve il decreto, servono le risorse per dare sicurezza a chi è stato espulso dal lavoro.
 
Così come va risolta l'assurda situazione di chi, pur avendo versato i contributi in gestioni previdenziali diverse (esempio prima private e poi pubbliche, o viceversa), si vede costretto a sborsare cifre elevatissime per far valere e riunificare la contribuzione versata: dai 15/20.000 euro fino ai 40.000 euro.

C'è poi da ricordare che le nuove misure sulla previdenza hanno portato l'età di pensionamento oltre i 70 anni, ma hanno praticamente vanificato la recente normativa sui lavori usuranti, peraltro già ampiamente insufficiente. Ciò non è possibile. I lavori, infatti, non sono tutti uguali: ci sono lavori più gravosi di altri.
 
È per tutte queste ragioni che la CGIL aveva promosso per il 17 aprile una mobilitazione nazionale a Roma. Che essa sia stata anticipata al 13 aprile e che sia unitaria fa piacere. E' il segnale che, se si sta al merito, si può e si deve stare insieme e che solo così sarà possibile uno sbocco positivo per la gente che rappresentiamo.
Speriamo di poter mettere in campo un'azione comune anche sull'art.18. Sono i lavoratori a chiedercelo.
 
 
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto finisce capovolta nel torrente: muore conducente, ferita la passeggera

  • Rientrano dalle ferie in Crozia: cinque ragazzi positivi al Coronavirus

  • Allagamenti e frane, il Vicentino flagellato dal maltempo: alluvione a Solagna

  • Tragedia in strada Lobia, il mondo del calcio piange il suo portierone: "Ciao Pilo"

  • Trasportano alimenti con 60 gradi nel furgone: maxi multa a un pasticciere

  • Folgorato da una scarica elettrica: grave operaio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento