rotate-mobile
Economia

Basta morti sul lavoro: mobilitazione nel Vicentino, stop di un'ora

Martedì 10 marzo, giorno delle esequie di Stefano Percali lavoratore morto schiacciato da un muletto, Cgil, Cisl e Uil hanno indetto uno sciopero nell’ultima ora di lavoro per i giornalieri o del proprio turno di lavoro per i turnisti

A seguito dell'ennesima vittima sul lavoro Cgil, Cisl e Uil di Vicenza, oltre ad esprimere vicinanza e cordoglio alla famiglia della vittima considerano necessario e doveroso promuovere una fermata in tutti i luoghi di lavoro, per responsabilizzare tutte e tutti rispetto ad un dramma che continua a ripetersi, quello delle tante e troppe vittime innocenti sui luoghi di lavoro, tragedie che portano infinito dolore e che producono danni all’insieme della società. 

Per realizzare questa “fermata” Cgil, Cisl e Uil di Vicenza hanno uno sciopero provinciale di tutte le lavoratrici ed i lavoratori il giorno delle esequie del lavoratore deceduto, martedì 10 marzo, nell’ultima ora di lavoro per i giornalieri o del proprio turno di lavoro per i turnisti. 

I servizi essenziali, che non possono scioperare nel rispetto delle normative dei loro settori, sono invitati a fare un minuto di silenzio nell’orario del funerale – ore 15:00 

Cgil, Cisl e Uil di Vicenza ribadiscono ancora una volta la necessità di investimenti nei luoghi di lavoro, il bisogno di maggiore formazione delle lavoratrici e dei lavoratori, l'urgenza di maggiori controlli sul rispetto delle normative e di potenziare gli SPISAL per aumentare l’attività di prevenzione, nonchè azioni per una cultura della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro e fare formazione agli studenti in sicurezza e salute nei luoghi di lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basta morti sul lavoro: mobilitazione nel Vicentino, stop di un'ora

VicenzaToday è in caricamento