menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mercati settimanali confermati dal 24 dicembre al 6 gennaio con limitazioni a tutela della salute

La giunta comunale ha anche avviato l’iter per il rinnovo delle concessioni di posteggio per l’esercizio di commercio su aree pubbliche nei mercati cittadini con scadenza prevista il 31 dicembre 2020

Durante le festività, dal 24 dicembre al 6 gennaio, i mercati settimanali, in centro storico e nei quartieri, si terranno regolarmente con alcune limitazioni che saranno differenti tra i giorni considerati in zona rossa o arancio, come da dpcm del 18 dicembre 2020.

Mercati in centro storico

Giovedì 24 dicembre e giovedì 31 dicembre, giorni inseriti in zona rossa, il mercato in centro storico vedrà la presenza dei soli banchi alimentari in piazza Duomo e in piazza San Lorenzo; in piazza delle Erbe ci saranno i produttori locali, in contra’ Del Monte, in piazza Duomo e in contra’ Garibaldi i banchi dei fiori e in piazzetta Palladio il rivenditore di miele. 

Nei pomeriggio di giovedì 24 e 31 dicembre in via Generale Dalla Chiesa si svolgeranno i mercati di Campagna Amica.

Si terranno regolarmente il mercato in centro storico di martedì 29 dicembre (zona arancione) e il mercato Piazza del bio in piazza De Gasperi martedì 29 dicembre e in piazza Matteotti sabato 2 gennaio (zona rossa). 

Martedì 5 gennaio (zona rossa) in piazza dei Signori ci sarò solo il banco con i fiori, in piazza delle Erbe confermata Campagna Amica, in piazzetta Palladio solamente l’espositore di miele, in contra’ Garibaldi esclusivamente alimentari e fiori.

Mercati nei quartieri

Per quanto riguarda i mercati nei quartieri, si terranno regolarmente domenica 27 dicembre Campagna Amica in via Prati, mercoledì 30 dicembre il mercato al Polisportivo e a Maddalene (27 e 30 dicembre in zona arancione).

Sabato 2 gennaio (zona rossa) nei mercati di Bertesinella, Villaggio del Sole e nel piazzale antistante il mercato ortofrutticolo ci saranno solamente i banchi di alimentari, di miele e di prodotti florovivaistici. 

Mercoledì 6 gennaio (zona rossa) al Polisportivo e a Maddalene ci saranno solo gli operatori alimentari.

I mercati saranno tutti disciplinati dall’ordinanza del sindaco Francesco Rucco valida fino al 15 gennaio 2021 che prevede che l’esercizio delle attività di commercio nella forma del mercato all’aperto su aree pubbliche avvenga nell’osservanza delle disposizioni definite dall’Ordinanza Regionale del 10 dicembre 2020, che consente lo svolgimento solo se i sindaci adottano un piano dei mercati, al fine di contenere la diffusione dell'epidemia.

Il piano dei mercati adottato dal Comune prevede perimetrazioni e delimitazioni tali da convogliare l’accesso e l’uscita dei consumatori verso uno specifico varco che consenta un controllo sulle presenze e la prevenzione di affollamenti e assembramenti. Prevista anche sorveglianza pubblica o privata che verificherà le distanze sociali e il rispetto delle prescrizioni nonché il controllo dell’accesso all’area di vendita.

Confcommercio–Fiva Vicenza, Confesercenti, Coldiretti-Campagna Amica e l'Associazione “La Piazza del Bio” hanno dato disponibilità per garantire l'apertura dei mercati come da disposizioni.

In particolare saranno perimetrati i mercati di giovedì 24 e 31 dicembre in piazza San Lorenzo e martedì 29 dicembre in piazza dei Signori. Nei mercati non perimetrati ogni operatore adotterà la modalità di vendita esclusivamente frontale con delimitazione del banco, dotandosi di paletti e catenella o nastro, creando un’entrata e un’uscita della clientela, con divieto di vendita nei passaggi laterali tra banco e banco. Gli acquirenti dovranno rispettare i distanziamenti di almeno un metro e la vigilanza presente verificherà il rispetto del divieto di assembramento. 

Rinnovo concessioni

La giunta comunale ha avviato l’iter per il rinnovo delle concessioni di posteggio per l’esercizio di commercio su aree pubbliche nei mercati cittadini con scadenza prevista il 31 dicembre 2020. Verrà verificata la sussistenza dei requisiti professionali e morali di ogni operatore presente nei mercati settimanali, secondo quanto previsto dal piano delle aree riconosciuto con decreto regionale del 13 luglio 2020.

Si procederà secondo quanto indicato nelle linee guida adottate dal Ministero dello sviluppo economico, recepite dalla Regione Veneto, che stabiliscono il rinnovo per 12 anni.

“Siamo nelle condizioni di avviare l’iter del rinnovo delle concessioni grazie al lavoro portato avanti in questi due anni attraverso il quale abbiamo ottenuto il riconoscimento da parte della regione del nostro piano aree pubbliche che mancava dal 2002 – spiega l’assessore alle attività produttive Silvio Giovine -. Un risultato di squadra in sinergia con le categorie che dimostra la sensibilità e l’attenzione che la nostra amministrazione ha sempre mostrato nei confronti del tema dei mercati”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Comincia l'invasione delle formiche: i rimedi naturali

social

Tecnologie digitali, vicentina eletta portavoce in Europa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento