rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Economia Sarego

#matteotivogliamoinfabbrica: lettera di 20 sindacalisti a Renzi

In attesa che il presidente nei prossimi giorni incontri gli industriali del Veneto, i lavoratori dipendenti scrivono una lettera a Renzi che tramite i social sta facendo il giro del web

“Ci va più che bene che il Presidente del Consiglio venga spesso in Veneto e che la prossima settimana vada a parlare con gli industriali di Vicenza, Verona e Treviso. Però ci siamo anche noi lavoratori dipendenti, operai ed impiegati, e gli abbiamo chiesto di venire a trovarci in fabbrica”. Parla così Giovanni Faccio, “portavoce” della ventina di lavoratori eletti Rappresentanti Sindacali Aziendali di tre importanti industrie vicentine (Manfrotto, Forall e Brendolan Prosciutti) che nei giorni scorsi hanno deciso di scrivere a Matteo Renzi una lettera, #matteotivogliamoinfabbrica, per invitarlo ad un confronto “In una delle aziende in cui lavoriamo- specifica Faccio- non ci fa differenza quale, ma per parlare direttamente con noi”.

CASO BRENDOLAN, CASSAINTEGRATI: "FATECI FARE LA COOPERATIVA"


PERCHE' RENZI IN FABBRICA. I delegati, iscritti a diverse sigle sindacali, dichiarano di apprezzare il premier, indipendentemente dalle personali opinioni politiche, per il suo impegno a cambiare il Paese e ad affrontare l’emergenza lavoro che sperano “sia al centro dell’azione del governo come lo è nella nostra quotidiana attività sindacale”. E descrivono questo loro impegno con poche parole: alla Manfrotto, metalmeccanica, si è contrattato uno scambio tra più produttività e welfare aziendale, alla Forall, abbigliamento, è stata garantita l’occupazione di oltre 600 lavoratrici con il ricorso ai contratti di solidarietà ed infine alla Brendolan in liquidazione costituendo una cooperativa (Faccio ne è il promotore) per rilevare l’attività produttiva. Perchè Renzi in fabbrica? Semplice la risposta “Perché il futuro del nostro paese dipende anche da noi, dalla nostra azione sindacale oltre che dal nostro lavoro. Vogliamo incontrarti non per lamentarci o presentarti un elenco di richieste ma per discutere con te sul da farsi, per spiegarti quali sono le nostre proposte”. La lettera di invito sta girando in Facebook ed in Twitter, in attesa di una risposta.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

#matteotivogliamoinfabbrica: lettera di 20 sindacalisti a Renzi

VicenzaToday è in caricamento