menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morti sul lavoro, sindacati: "Bisogna fermare questa tragica sequenza di infortuni”

Per Fim, Fiom e Uilm le soluzioni sono nella “piattaforma della sicurezza” già proposta da tempo alla Regione Veneto e alle associazioni imprenditoriali

Dopo l'ennesimo infortunio sul lavoro che è costato la vita ad un 35enne padovano, dipendente di un’azienda esterna impegnata in opere di manutenzione nel cantiere della Agco spa di Breganze nella mattinata di lunedì, intervengono i sindacati.

“Ancora una volta si apre la questione appalti - dicono Morgan Prebianca di Fiom-Cgil, Stefano Chemello di Fim-Cisl e Carlo Biasin di Uilm-Uil – Come organizzazioni sindacali lo evidenziamo da tempo e lo abbiamo messo tra i punti di intervento al tavolo neocostituito nei mesi scorsi presso la prefettura di Vicenza. Un tavolo che coinvolge tutti i soggetti interessati alla sicurezza tra cui le associazioni datoriali e gli organi di controllo pubblico”.

E aggiungono: “Bisogna fare presto, bisogna mettere in atto tutte le azioni per provare a fermare questa tragica sequenza di infortuni”. Per Fim, Fiom e Uilm le soluzioni sono nella “piattaforma della sicurezza” gia? proposta da tempo alla Regione Veneto e alle associazioni imprenditoriali, "Ormai non e? piu? tempo di parlare o discutere ma agire".

“Per fare prevenzione bisogna istituire la rilevazione dei “mancati infortuni”, attivare i Break formativi e consolidare la formazione e l’informazione fatta ai lavoratori che deve essere costante e ripetuta nel tempo - spiegano i tre sindacalisti -. E’ assolutamente necessario potenziare il ruolo degli Rls e Rlst, rappresentanti dei lavoratori sulla sicurezza, e incrementare nel contempo la collaborazione sinergica con gli Spisal".

A proposito dello Spisal, Biasin, Chemello e Prebianca pongono l’accento sul loro rafforzamento e sull’urgenza di potenziare gli organici. Assunzioni gia? da tempo previste nel Piano Strategico regionale su Salute e Sicurezza. "A seguito di questo ennesimo tragico evento, come Fim Fiom e Uilm Vicenza proseguiremo con la campagna di sensibilizzazione sul tema Salute e Sicurezza sul Lavoro con i lavoratori di tutte le aziende vicentine” concludono.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come sanificare il divano e farlo tornare nuovo

social

Enego: famiglia di orsi al Rifugio Valmaron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Yale Stock Trading Game, un bassanese sul podio

  • social

    Primo assaggio di primavera e primi bagnanti al Livelon

Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento