Economia

Ikea preferisce il Veneto all'Asia: "Art. 18? Non è un problema"

La multinazionale svedese del mobile low cost effettua l'8% degli acquisti in Italia, terza dopo Cina e Polonia, e ben il 38 del made in Italy arriva dai distretti del mobile veneti

I mobili Ikea, soprattutto le cucine, parlano veneto. E' quanto emerge da un rapporto pubblicato dal colosso svedese in occasione del Salone del Mobile di Milano: l'Italia fornisce la multinazionale l'8% degli acquisti, terza dopo Cina e Polonia, e la produzione venete fa da capofila, con il 38% dei mobili forniti. Il core business della nostra regione è la produzione di cucine, un settore produduttivo già diffuso nel nostro territorio che ha conquistato Ikea.

Una bella boccata di ossigeno per i posti di lavoro, anche perchè il patron Larss Petersson ha lanciato una frecciatina al Governo: "Per noi l'articolo 18 non è un problema, mentre lo sono la burocrazia e l'incertezza della politica"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ikea preferisce il Veneto all'Asia: "Art. 18? Non è un problema"
VicenzaToday è in caricamento