rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Economia Schio

Ava, continua la tensione tra i sindacati

Dopo le frecciate di Usb nei confronti della Triplice e dopo le repliche di Cgil-Fp e Cisl-Fit, adesso è la Uil-trasporti a dire la sua: lo scontro è sempre sulla elezione dei delegati aziendali

Non cessa la querelle sul cosiddetto mancato rinnovo della elezione dei rappresentanti sindacali aziendali (in gergo Rsu) in seno ad Ava, la spa pubblica intercomunale con base a Schio che gestisce il ciclo della igiene ambientale nel comprensorio dell'Alto vicentino. Ieri 14 febbraio (ne ha parlato Vicenzatoday.it) era stato il sindacato di base Usb a incrociare le lame con Cgil-Fp e Cisl-Fit. Poche ore fa è giunta anche la presa di posizione di Uil-Trasporti. «Le elezioni delle Rsu - si legge in un dispaccio diramato ieri e che porta la firma del segrtario territoriale del dipartimento ambiente per Veronese e Vicentino Gabriele Murina - sono disciplinate dall'Accordo confederale nazionale che ha sottoscritto per accettazione anche Usb, vengono svolte sulla base di una calendarizzazione nazionale e pertanto siamo d'accordo nel procedere alle elezioni ma, come avviene dal 2013 anno di nascita delle Rsu per il settore igiene ambientale, solo su base nazionale. Dispiace - si conclude nella nota - vedere come la Usb metta in campo questi attacchi strumentali, con un tentativo di delegittimazione nei nostri confronti, che non permette un clima favorevole e costruttivo per una interlocuzione produttiva».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ava, continua la tensione tra i sindacati

VicenzaToday è in caricamento