menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cassa integrazione, "Evase tutte le domande in Veneto ma troppa confusione"

L'assessore regionale al Lavoro Elena Donazzan fa chiarezza sulla situazione che si è creata in Veneto relativamente agli ammortizzatori sociali previsti per i lavoratori

"La Regione Veneto ha evaso tutte le 33.700 domande di cassa integrazione presentate dalle aziende presenti sul territorio ma, ad oggi, solo il 30% dei lavoratori ha ricevuto il corrispettivo". A parlare è l'assessore regionale al Lavoro Elena Donazzan che ancora una volta sottolinea come l'ente Regione abbia fatto tutto quello che era di sua competenza nella partita.

Non solo, Donazzan ha anticipato come le Regioni abbiamo bussato più volte alla porta del governo centrale chiedendo di cambiare il sistema di richiesta delal Cassa integrazione che oggi prevede che l'azienda faccia domanda al portale della Regione (creato appositamente), che la Regione a sua volta faccia delle verifiche e che passi poi la palla ad Inps. Una procedura che richiede due mesi, tempo nel quale il lavoratore rimane senza alcuna entrata.

"Abbiamo proposto che Inps abbia la gestione unica della cosa - spiega Donazzan - banche dati Inps e cassa del governo". Non da ultimo Donazzan sottolinea come si sia fatta confusione con la creazione di sei ammortizzatori sociali differenti. Confusione che si riflette sui lavoratori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lotto, raffica di vincite con la stessa combinazione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento