Carenza di guanti non sterili: l'allarme lanciato dagli operatori dell'Ulss 7

"Servono risposte immediate", grida la Cgil di Vicenza che interpella nella partita anche Azienda Zero: "che fa?"

La Funzione Pubblica Cgil di Vicenza riceve ormai da giorni continue e reiterate segnalazioni da parte del personale dell’Ulss 7 Pedemontana, per la grave carenza di alcune tipologie di dispositivi di protezione individuale (in particolare guanti non sterili) in diverse aree di lavoro.

"Abbiamo chiesto all’Azienda indicazioni chiare in merito alle giacenze disponibili - spiega il sindacato - ai criteri di distribuzione dei materiali e alla gestione di un piano di emergenza, in attesa della risoluzione di questa problematica che, lo sappiamo bene, riguarda l’intero territorio nazionale. Ad oggi, non abbiamo ricevuto alcuna risposta".

"Gli operatori sanitari, soprattutto all’ospedale di Santorso, sono costretti a lavorare contingentando le esigue scorte disponibili - sottolinea la Cgil -  per garantire l’assistenza agli utenti e salvaguardare la propria sicurezza. In una situazione ancora di emergenza, riteniamo inconcepibile che non ci siano risposte alle sollecitazioni degli operatori e dei loro diretti Responsabili, che segnalano questa problematica ormai da settimane"

"Azienda Zero, preposta all’approvvigionamento dei Dpi per tutte le Aziende Sanitarie del Veneto, sta fornendo questo materiale, ma in modo non sempre costante - spiegano -  in quantitativi spesso insufficienti a garantire il fabbisogno e di qualità talvolta inadeguata. Siamo ben consapevoli dell’eccezionalità del periodo che stiamo attraversando, della generalizzata difficoltà a reperire DPI e di un contesto di mercato che tende a sfruttare a proprio vantaggio il picco della domanda, imponendo prezzi spesso fuori controllo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E concludono: "Resta che l’emergenza si protrae ormai da mesi e che, con tutta evidenza, non vi è ancora stata una programmazione efficace e la lungimiranza necessaria a garantire la costante fornitura di tutti i presidi per la piena sicurezza di pazienti e operatori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto finisce capovolta nel torrente: muore conducente, ferita la passeggera

  • Allagamenti e frane, il Vicentino flagellato dal maltempo: alluvione a Solagna

  • Rientrano dalle ferie in Crozia: cinque ragazzi positivi al Coronavirus

  • Trasportano alimenti con 60 gradi nel furgone: maxi multa a un pasticciere

  • Folgorato da una scarica elettrica: grave operaio

  • Frontale tra due moto: gravi i conducenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento