Economia

Cambiamento climatico, al via la campagna assicurativa contro avversità atmosferiche

Nel 2020 anticipati dal Consorzio Condifesa premi per 38 milioni. Il presidente Nadal: "Tuteliamo il reddito dei nostri associati"

 “Meglio prevenire che curare”. Un detto più che mai attuale e che riguarda anche gli oltre 10mila imprenditori agricoli associati al Consorzio Condifesa TVB (Treviso-Vicenza-Belluno). La “malattia” si chiama cambiamento climatico che tra gelate tardive durante le fioriture e continue grandinate tra il 2019-2020 ha causato decine di milioni di danni ai seminativi come mais, soia e frumento, ai vigneti e ai frutteti sia nel Basso che nell’Alto Vicentino.

L’anno scorso il Consorzio ha pagato premi assicurativi per 38 milioni di euro, 22 dei quali ottenuti da contributi dell’Unione Europea. Nel 2020 gli associati hanno fatto segnare un vero record assicurando valori per ben 420 milioni di euro su un miliardo a livello regionale. Il direttore TVB  Filippo Codato sta poi organizzando per le prossime settimane “l’Aperitivo Assicurativo” un format divulgativo in webinar per illustrare una volta di più l’importanza di assicurarsi e aderire ai fondi mutualistici. «Lo scorso hanno le grandinate sono state numerosissime - ha sottolineato Codato - ed hanno flagellato le produzioni agricole da fine aprile a fine agosto, mentre avremmo a breve una prima conta dei danni da gelo che quest’anno ha già colpito kiwi e all’albicocchi con altre colture precoci. Rimane a monito la gelata del 2018 che nella provincia berica hanno messo a dura prova diverse colture con perdite milionarie».

Il presidente del Consorzio, Valerio Nadal, ha aggiunto: «Esistono fortunatamente alcuni strumenti per tutelare gli agricoltori e sono messi a disposizione dei propri associati da Condifesa TVB. Nello specifico le polizze assicurative agevolate con importanti contributi dalla Unione Europea fino al 70% del costo che risarciscono danni da avversità atmosferiche come grandine, vento ed eccesso di pioggia e i fondi mutualistici che compensano oltre ai danni da fitopatie anche i danni da tromba d’aria su vigneti e frutteti. Lavoriamo per la difesa del reddito degli agricoltori ed è giusto quindi promuovere le opportunità derivanti dalla campagna assicurativa e mutualistica»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambiamento climatico, al via la campagna assicurativa contro avversità atmosferiche

VicenzaToday è in caricamento