rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Economia Bassano del Grappa

Bassano, due saloni estetici completamente in nero chiusi dalla Gdf

Il salone di Cassola, condotto da una giovane, aveva un ambiente arredato con mobilio moderno e dotato di ogni confort, munito di più postazioni di lavoro e delle più recenti ed evolute attrezzature professionali

Due attivita' abusive nel settore dell'estetica e dell'acconciatura per donna sono state chiuse dalla guardia di Finanza di Bassano del Grappa. Le due strutture, a Rosa' e a Cassola, erano prive delle autorizzazioni comunali e delle licenze degli organi, violando cosi' le normative fiscali, urbanistiche ed igienico-sanitarie.

In particolare i finanzieri hanno messo i sigilli ad un centro estetico creato in un appartamento a Rosa' e a un salone di parrucchiera per donna, ricavato al piano interrato di una palazzina a Cassola, sorprendendo gli abusivi mentre erano all'opera con alcune clienti. Il salone di Cassola, condotto da una giovane, aveva un ambiente arredato con mobilio moderno e dotato di ogni confort, munito di piu' postazioni di lavoro e delle piu' recenti ed evolute attrezzature professionali, tanto da far invidia ai piu' titolati e conosciuti locali del circondario. Avviati nei confronti delle due titolari accertamenti fiscali finalizzati a ricostruire il reddito che negli anni hanno sottratto alla tassazione.


L'intervento segue il sequestro, sempre dei finanzieri a inizio mese, di un'attrezzatissima officina abusiva di autoriparazione di veicoli che esercitava illegalmente l' attivita' a Tezze sul Brenta. Mentre la Compagnia di Vicenza ha svolto una verifica fiscale nei confronti un salone di parrucchiera per donna, che, pur esercitando l'attivita' nel rispetto delle norme, aveva impiegato un lavoratore in nero. Il titolare, a parte il 2010, non ha mai presentato le dichiarazioni fiscali. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bassano, due saloni estetici completamente in nero chiusi dalla Gdf

VicenzaToday è in caricamento