menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Banco Popolare di Vicenza chiede a Zonin e dirigenti oltre un miliardo

Depositato al tribunale di Venezia un atto di citazione dell'azione di responsabilità: 320 pagine che elencano protagonisti e ripercorrono le fasi dell'"horror story"

Danni per oltre un miliardo è la richiesta di Banca Popolare di Vicenza contenuta nell'atto di citazione dell'azione di responsabilità a carico dell'ex presidente Gianni Zonin e una altra trentina tra amministratori, dirigenti e sindaci. Il fascicolo, consultato da Il Sole 24 ore, è stato depositato mercoledì al tribunale di Venezia. 


Secondo quanto si apprende, nel documento, supportato dai verbali di Consob, Bankitalia e Bce, viene analizzato il percorso che ha portato a perdite per 4 miliardi negli ultimi 3 anni, tanto da dover rendere necessario l'intervento dello Stato. La lente di ingrandimento viene puntata sui tre fondi lussemburghesi (Athena e Optimum), sui presiti concessi in cambio dell'acquisto di azioni a un prezzo palesemente fittizio, 62,5 euro. Il quotidiano riferisce che "Il capitolo sulle azioni è ricco di riscontri di palesi violazioni". Infine la politica del credito facileoldi dati senza garanzie effettive, o dati a clienti in condizioni di bassa o nulla solvibilità. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Comincia l'invasione delle formiche: i rimedi naturali

social

Ci sarà una super luna rosa ad aprile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento