rotate-mobile
Economia

La Banca popolare di Vicenza parla anche russo: aperta sede a Mosca

E' stata aperto nella capitale russa un distaccamento dell'istituto bancario del capoluogo berico dopo quelli di Hong Kong, Shangai, New Delhi, San Paolo e New York. Zonin: "Ne andiamo fieri"

La Banca Popolare di Vicenza, nona realtà bancaria italiana, da queste ore parla anche russo. L'istituto di credito ha infatti inaugurato oggi nel cuore di Mosca una propria sede di rappresentanza, la sesta dopo Hong Kong, Shangai, New Delhi, San Paolo e New York. E la settima di una banca italiana in Russia. ''Ora siamo presenti in tutti i Paesi del Bric'', ha sottolineato il presidente Gianni Zonin, sottolineando l'obiettivo di ''continuare a sostenere e incoraggiare l'internazionalizzazione delle imprese italiane e il loro export, attualmente l'unico vero motore di ripresa economica dell'Italia''. Zonin ha ricordato il ''ruolo strategico per le esportazioni italiane di un Paese promettente come la Russia''.

I SOCI CRESCONO DEL 30%

"ANDARE FIERI A VICENZA". A spingere la Popolare Vicentina a sbarcare a Mosca e' il suo parco clienti: 1600 operano già nei Paesi della Csi, di cui 1000 in Russia, e nei primi otto mesi del 2013 il loro interscambio con Mosca è cresciuto del 47% in termini di importi. ''Arrivare a 3000-5000 imprese credo sia un traguardo raggiungibile velocemente'', ha detto il presidente di Bpvi. La nuova sede di rappresentanza fornirà a assistenza a 360 gradi, sfruttando i già esistenti accordi di cooperazione con cinque primarie banche russe, oltre ai numerosi affidamenti accordati ad altri 16 istituti bancari. ''Per noi che sino a 18 anni fa lavoravamo solo in provincia di Vicenza mi sembra un buon risultato, di cui andare fieri'', ha osservato Zonin. Infine una battuta sulla situazione attuale dell'Italia: "Nonostante l'ottimismo di qualcuno, dovremo faticare altri 2-3 anni perchè il mercato italiano restera' debole per un po' di tempo".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Banca popolare di Vicenza parla anche russo: aperta sede a Mosca

VicenzaToday è in caricamento