rotate-mobile
Economia

L'autostrada Brescia-Padova passa agli spagnoli di Abertis

Conclusa l'acquisizione del 51,4% di A4 Holding e conferma il proprio ingresso sul mercato italiano. Nei prossimi mesi il via alla realizzazione del corridoio stradale di collegamento tra la Valdastico, la Valsugana e la Valle dell'Adige

La società spagnola Abertis ha concluso con Intesa, Astaldi e la famiglia Tabacchi l'accordo per l’acquisizione delle due società che controllano il 51,4% del gruppo industriale italiano A4 Holding, i cui asset principali sono le autostrade A4 e A31. L'acquisto, annunciato nel mese di maggio scorso, si è concluso per un importo complessivo di 594 milioni di Euro, che verranno pagati nel 2023.

La chiusura definitiva dell'operazione era subordinata all'appoggio da parte del Governo italiano all’investimento nel progetto di realizzazione di un corridoio stradale di collegamento fra la Valdastico, la Valsugana e la Valle dell'Adige, che comporta un piano di investimenti di importanza strategica per il Paese.

A4 Holding gestisce attualmente 235 chilometri di autostrade nella regione Veneto. Carlos del Rio, nominato presidente esecutivo di A4 Holding, ha confermato:“l’impegno del Gruppo Abertis per lo sviluppo di queste concessioni, così come la volontà di continuare a crescere nel Paese mediante altre operazioni simili nel prossimo futuro”.

A4 Holding gestisce l'autostrada A4, “la Serenissima”, che unisce le città di Brescia e Padova attraverso un tratto autostradale lungo 146 chilometri. Con tre corsie per senso di marcia, è la terza autostrada più battuta in Italia, con un traffico giornaliero medio (Tgm) di circa 91.000 veicoli.

La A31 (autostrada della Valdastico), lunga 89 chilometri, conta invece su un TGM di 12.000 veicoli, e collega Piovene Rocchette con Badia Polesine. Il contratto di concessione di entrambe le autostrade –A4 e A31- prevede una durata dello stesso  fino al 31 dicembre 2026.

Lo scorso 10 agosto il comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) del governo italiano ha appoggiato un piano di investimenti che comporta la realizzazione, da parte di A4 Holding, di un corridoio stradale di collegamento tra la Valdastico, la Valsugana e la Valle dell'Adige.

Il progetto, suddiviso fra due territori, vedrà il proprio avvio in Veneto nei prossimi mesi, mentre per quanto riguarda il Trentino il tracciato verrà prossimamente definito dalla collaborazione tra il Governo Italiano, le Amministrazioni regionali e la compagnia.


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'autostrada Brescia-Padova passa agli spagnoli di Abertis

VicenzaToday è in caricamento