Economia

Aperti il 1° maggio, Trapula: “È un modo per sostenere questo settore"

Il sindaco firma un’ordinanza comunale che fa seguito ad una richiesta pervenuta da Confartigianato “Sistema Benessere” che prevede l'apertura dei centri di acconciatura, estetica, tatuaggi e piercing anche nella giornata dedicata ai lavoratori

A Montecchio Maggiore sabato 1° maggio, Festa del Lavoro, le attività di acconciatura, estetica, tatuaggio e piercing potranno rimanere aperte, in deroga alla chiusura festiva. Lo dispone un’ordinanza comunale, che in questo modo accoglie una richiesta pervenuta da Confartigianato “Sistema Benessere”: per queste tipologie di imprese rimaste chiuse per molte settimane a causa dell’emergenza Covid, infatti, il sabato è un giorno nel quale vi è una maggiore affluenza di clientela, con la relativa richiesta di appuntamenti per servizi alla persona.

“È un modo per sostenere questo settore – spiega il sindaco Gianfranco Trapula – che ha subìto pesanti contraccolpi economici a causa delle chiusure, ma è anche un modo per agevolare quei cittadini che chiedono questi servizi alla persona e che, proprio per le chiusure prolungate, devono magari attendere molti giorni per un appuntamento”.

Nelle attività che decideranno di tenere aperto vigerà l’obbligo, per il personale, di indossare mascherine e visiere, di sanificare gli strumenti di lavoro, nonché di osservare tutte le prescrizioni igienico-sanitarie stabilite a livello statale e regionale per il contenimento della pandemia da Covid-19.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aperti il 1° maggio, Trapula: “È un modo per sostenere questo settore"

VicenzaToday è in caricamento