rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Economia

Alta velocità, passi avanti nel progetto: sotto esame il "nodo di Verona"

La realizzazione della tratta Torino-Milano-Venezia, per i treni Av/Ac che interesseranno anche Vicenza sta proseguendo con il sopralluogo della commissione effettuato venerdì nella città scaligera

Il progetto del ministero delle infrastrutture sulla realizzazione della linea ferroviaria est-ovest AV/AC Torino-Milano-Venezia ha il suo punto cruciale nella tratta che dalla stazione di “Verona Porta Nuova” si sviluppa per circa 5 km in direzione ovest. Con il sopralluogo effettuato venerdì mattina, la Commissione Regionale di Valutazione di impatto ambientale (VIA) ha quindi avviato l’esame preliminare del cosiddetto “Nodo di Verona”.

La visita, a cui erano presenti l’assessore alle infrastrutture e trasporti della Regione del Veneto e i rappresentanti delle amministrazioni locali ed enti pubblici interessati, è stato effettuato dai tecnici della Commissione e da quelli della committente Rete Ferroviaria Italiana (RFI) e di Italferr, la società che si occupa del progetto.

“Stiamo lavorando intensamente – ha detto l’assessore – per dare il via libera all’attuazione dei vari interventi da realizzare nel Veneto per il completamento della Torino-Venezia e il ‘Nodo di Verona’ è uno dei suoi punti nevralgici. Quando sarà completato, l’intero territorio trarrà grandi benefici in termini di efficienza dei collegamenti, sia quelli relativi all’alta velocità, sia quelli regionali, per effetto dell’alleggerimento del traffico interregionale sull’attuale linea”.

L’intervento prevede la realizzazione dell’infrastruttura di ingresso nel nodo scaligero della nuova tratta AV/AC Brescia-Verona che comprende, tra l’altro: la realizzazione di due nuovi binari AV/AC e lo spostamento su nuova sede di quelli della linea storica; la realizzazione di due nuovi binari relativi all’interconnessione merci di Verona da collegare con il quadrante Europa; il potenziamento della stazione Porta Nuova; la realizzazione di una nuova sottostazione elettrica con la dismissione di quella oggi localizzata nel quartiere Santa Lucia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alta velocità, passi avanti nel progetto: sotto esame il "nodo di Verona"

VicenzaToday è in caricamento