rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Economia

Autisti aggrediti dai bulli, fallito il tentativo di conciliazione Usb: "Si va verso lo sciopero"

"Svt - spiegano i delegati sindacali - anche con toni arroganti, si è impegnata ad un incontro con la Rsu per affrontare le problematiche sicurezza dopo il periodo Ferragosto; si è impegnata a coinvolgere i dipendenti nel tavolo sicurezza. Onestamente, troppo poco"

Incontro in prefettura a Vicenza, martedì, tra sindacati di base e i rappresentanti di Svt nel tentativo di conciliazione dopo la proclamazione dello stato di agitazione promossa, solo dall'Unione sindacale di base a seguito delle numerose aggressioni, l'ultima pochi giorni fa, subite dai controllori e autisti.

Il sindacato ha chiesto il potenziamento dei controllori per sorvegliare l’area extraurbana di Svt dove avvengono le aggressioni (al momento sono solo 6 i controllori attivi per quell’area); ha chiesto che venga migliorato il “tavolo” di confronto fra questura-Svt e prefettura in vigore, anche con la partecipazione di una rappresentanza dei dipendenti e infine, è stato chiesto di migliorare la comunicazione interna, per favorire l’intervento delle forze dell’ordine, se necessario;

"Di tutto questo - spiegano i delegati Usb - Svt, anche con toni arroganti, si è impegnata ad un incontro con la Rsu per affrontare le problematiche sicurezza dopo il periodo Ferragosto; si è impegnata a coinvolgere i dipendenti nel tavolo sicurezza. Onestamente, troppo poco…nel frattempo i dipendenti Svt rimangono 'sul campo di battaglia', in balia di possibili nuove aggressioni".

I sindacati hanno inoltre annunciato che: "Nei prossimi giorni Usb si impegnerà nella la dichiarazione di una giornata di sciopero. La sicurezza dei dipendenti non ha prezzo. I dipendenti sono stanchi, 7 aggressioni negli ultimi 5 mesi, dentro i mezzi e nei depositi non sono poche!"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autisti aggrediti dai bulli, fallito il tentativo di conciliazione Usb: "Si va verso lo sciopero"

VicenzaToday è in caricamento