6 maggio sciopero dei farmacisti, operatori turistici, del commercio e della ristorazione

Lo sciopero, che durerà per l'intera giornata, coinvolgerà i lavoratori occupati nei settori del turismo – pubblici esercizi, della ristorazione collettiva, delle agenzie di viaggio, della turistica – Federturismo/Aica Confindustria Alberghi; delle pulizie/servizi integrati/multiservizi; delle farmacie private; delle terme

Immagine di archivio

Con una nota firmata congiuntamente da Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltuc-Uil, Uiltrasporti-Uil, hanno annunciato la proclamazione di uno sciopero generale nazionale per il 6 maggio 2016, che si svolgerà nel corso dell’intera giornata.

Esso riguarderà «i lavoratori occupati nei settori del turismo – pubblici esercizi, della ristorazione collettiva, delle agenzie di viaggio, della turistica – Federturismo/Aica Confindustria Alberghi; delle pulizie/servizi integrati/multiservizi; delle farmacie private; delle terme». Federfarma ha rilanciato la nota spiegando che la decisione da parte dei rappresentanti dei lavoratori è stata determinata «dall’impossibilità, per tutti i comparti sopracitati, di giungere ai rispettivi rinnovi dei contratti nazionali».

«Le vertenze – aggiungono i sindacati – sono infatti aperte ormai da oltre 36 mesi, e nel caso del settore termale da oltre cinque anni, superando nei fatti un’intera tornata contrattuale. Nonostante si siano svolti molteplici incontri con le diverse e rispettive compagini datoriali, non è stato possibile giungere alla sottoscrizione degli accordi di rinnovo dei contratti collettivi nazionali di lavoro per alcuno dei settori citati. Rispetto a tale situazione le nostre organizzazioni hanno attivato, nel corso del 2015, lo stato di agitazione per i diversi settori», ed esso è dunque «ad oggi da ritenersi in vigore».

I sindacati hanno inoltre precisato che essi «garantiranno, a livello di ciascuna impresa o amministrazione interessata, il rispetto della disciplina vigente in materia di esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali, come previsto dagli accordi e dalle provvisorie regolamentazioni di ciascun settore nei rispettivi CCNL».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro, fatale caduta mentre sta operando su un macchinario: muore 59enne

  • Perde il controllo della moto e si schianta: muore 42enne

  • Muore in circostanze misteriose, la procura dispone l'autopsia

  • Coronavirus, stretta sui tamponi e isolamento post viaggi extra Ue: la nuova ordinanza

  • Coronavirus, altri nuovi casi: positive due sorelline di 3 e 6 anni

  • Ha un infarto all'inizio del cammino: morto escursionista

Torna su
VicenzaToday è in caricamento