rotate-mobile
Cronaca Zovencedo

Zovencedo, maestra accusata di maltrattamenti: chiesti 600 mila euro di danni

Il caso dell'insegnate accusata di violenze verso i suoi alunni è arrivato in tribunale, intanto i genitori degli alunni chiedono i danni. Potrebbe dover rispondere il Ministero dell'Istruzione

Le indagini sui presunti maltrattamenti che una maestra dell scuola d'infanzia di Zovencedo  avrebbe compiuto verso i suoi alunni, sono finite. I genitori dei bambini ora passano all'attacco e  chiedono un risarcimento per i danni morali che arrica a 600 mila euro. Somma divisa tra i 20 e i 50 mila euro a bambino e tra i 10 e i 30 mila euro a genitore.  Una cifra che la donna potrebbe non avere, ecco pechè le famiglie si sono rivolte al Ministero. In quesi casi rispone normalmente anche il datore di lavor che in questo caso è lo Stato. 

Come riportato sulle pagine de Il Giornale di Vicenza, il caso è scoppiato a marzo dopo un'approfondita indagine dei carabinieri. Seccondo lgli inquirenti, la maestra sgridava strattonando e con violenze psicologiche, sono volati anche sputi e schiaffi, i suoi alunni. Violenze che sarebbero finite nei video delle telecamere nascoste dai militari. 

L'insegnate, 60 anni, di Zovencedo,  ha iniziato l'iter processule lo scorso venerdì e ha chiesto di essere giudicata con il rito abbreviato. L'accusa è quella di maltrattamentei. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zovencedo, maestra accusata di maltrattamenti: chiesti 600 mila euro di danni

VicenzaToday è in caricamento