Bigiotteria pericolosa per la salute: sequestrati 28mila articoli

La merce era costituita da vari accessori per la persona (collane, elastici, orecchini, bracciali) e posta in vendita all’interno di un bazar di recente apertura

Nei giorni scorsi i Finanzieri del Nucleo Mobile della Tenenza di Schio, nell’ambito di un ordinario servizio in materia di tutela del Made in Italy e sicurezza prodotti, hanno sequestrato 28.962 articoli potenzialmente pericolosi per la salute.

La merce era costituita da bigiotteria varia e da accessori per la persona (collane, elastici, orecchini, bracciali) e posta in vendita all’interno di un bazar di recente apertura sul territorio di Zanè, gestito da un soggetto di nazionalità cinese. La stessa merce era priva della denominazione legale e merceologica del prodotto, delle indicazioni sull’origine, delle informazioni riguardanti la presenza di materiali che possono arrecare danno alla salute, delle istruzioni di utilizzo nonché delle indicazioni in lingua italiana. Dunque, merce priva dei requisiti minimi di sicurezza e potenzialmente pericolosa per gli acquirenti.

È stata elevata, nei confronti del cittadino straniero, una sanzione amministrativa che può raggiungere 25.823 euro, per la quale è stata anche notiziata la competente Camera di Commercio di Vicenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • La terra di scavo si ribalta, 32enne schiacciato dal mezzo: vani i tentativi di rianimazione

  • Coronavirus, record di casi nel Vicentino: più di 1000 nuovi contagi in poche ore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

Torna su
VicenzaToday è in caricamento