rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Zanè

Zanè, fanno parkour sul tetto del municipio: il sindaco chiama genitori e carabinieri

Facevano evoluzioni, capriole e arrampicate sui tetti del municipio e del palasport. Sono finiti nei guai due minorenni appassionati di parkour. A scoprirli è stato il sindaco che ha chiamato i genitori

I tetto del municipio di Zanè e del palasport erano una tentazione troppo golosa per un gruppo di appassionati di pakour del paese, finiti nei guai dopo essere stati notati dal sindaco Roberto Berti mentre si arrampicavano su una grondaia. 

PAROUR VICENZA: GUARDA IL VIDEO

La disciplina è nata in Francia negli anni '80 e consiste nel riutilizzare gli spazi urbani come palestre per evoluzioni spettacolari a corpo libero. Un sport talvolta pericoloso che mal si addice al palazzo del Comune. Negli scorsi giorni, è stato proprio il primo cittadino di Zanè a sorprendere due minori durante le loro evoluzioni serali.  I genitori dei due ragazzi sono stati così convocati in municipio dal sindaco per essere avvertiti sui rischi sia fisici che penali in cui incombono i loro figli. 

Nel paese non sarebbero gli unici a praticare il parkour. nelle scorse settimane i carabinieri avevano sorpreso un gruppo di ragazzi, in età tra i 13 e i 16 anni, sul tetto del palasport. Gli uomini dell'arma e la polizia locale sono già stati allertati er arginare il fenomeno. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zanè, fanno parkour sul tetto del municipio: il sindaco chiama genitori e carabinieri

VicenzaToday è in caricamento