Cronaca San Felice Cattane / Via Alfredo Catalani

Prima si dice vittima di furto poi viene sorpreso a danneggiare un'abitazione

I fatti sono accaduti venerdì sera in via Catalani. Nei guai un giovane nigeriano

Prima ruba un telefono poi lancia una bottiglia e rompe la finestra di un'abitazione. É quanto successo venerdì sera a Vicenza, in via Catalani e che ha portato la polizia alla denuncia per violenza privata e danneggiamento aggravato e resistenza di un 36enne nigeriano, regolare.

Tutto è partito da una segnalazione al 113 di un giovane che denunciava il furto del proprio cellulare da parte di un suo connazionale. Dopo i primi accertamenti sul posto, gli agenti non intercettavano il presunto autore del furto.

Alcuni minuti dopo, però, le Volanti venivano indirizzate nuovamente in via Catalani perché una donna aveva segnalato la presenza di uomo molesto, a lei sconosciuto, davanti al cortile di casa.

Arrivati sul posto gli agenti hanno notato il giovane, poco prima identificato, che, in evidente stato di alterazione psichica, aveva lanciato una bottiglia di vetro contro la finestra della abitazione della donna infrangendola; le grate di protezione, fortunatamente, avevano impedito che il lancio potesse causare danni più gravi.

Il giovane ha opposto una energica resistenza, tale da costringere gli operatori ad utilizzare lo spray in dotazione. Portato in Questura, gli agenti hanno chiesto l'intervento del 118 essendo il giovane fuori di sé; i sanitari, arrivati poco dopo, hanno portato il giovane in Psichiatria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima si dice vittima di furto poi viene sorpreso a danneggiare un'abitazione

VicenzaToday è in caricamento