Viola le norme anti-Covid e assiste un parente al Pronto Soccorso: 45enne nei guai

La donna è stata denunciata per interruzione di pubblico servizio e rifiuto di indicare la propria identità

L'ospedale di Santorso

Ha violato le normative anti-Covid19 tentando di accedere al pronto soccorso dell’ospedale “Alto Vicentino” di Santorso per assistere un conoscente, costringendo il personale sanitario a richiede l’intervento di una pattuglia dei Carabinieri.

L'episodio è accaduto nella tarda serata di lunedì. Protagonista C.L., cittadina scledense del 1975, denunciata per interruzione di pubblico servizio e rifiuto d’indicazione sulla propria identità personale.

La donna ha infatti rifiutato di fornire  le proprie generalità ai militari intervenuti. I carabinieri, dopo aver effettuato una ricerca nelle banche dati, l'hanno identificata e denunciata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La taverna al confine tra Vicentino e Trentino: salva dalla chiusura alle 18 per qualche metro

  • Coronavirus: il cibo per rafforzare il sistema immunitario

  • Vicenza misteriosa: leggende, storie, fantasmi

  • Coronavirus, impennata di nuovi positivi a Vicenza

  • Superenalotto, in provincia di Vicenza vinti 18mila euro

  • Offerte di lavoro: Unicomm cerca personale nel Vicentino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento