rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Vicenza, truffatrice di anziani denunciata grazie ai Ris

E' stato grazie alle rilevazioni scientifiche dei carabinieri se una 50enne vicentina è stata denunciata per truffa aggravata a danno di anziani. La delinquente era entrata nella casa di una coppia con la scusa di vendere un antifurto ma se ne è andata con 2mila euro in contanti

E' stata incastrata dalle impronte digitali la truffatrice che, nel 2011, se ne era andata dalla casa di due anziani con 2mila euro, dopo esservi entrata per vendere un "atifurto". 


I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia dei carbinieri di Vicenza hanno denunciato A.D., 50enne, domiciliata nel capoluogo berico, coniugata, già nota agli organi di polizia, per truffa aggravata. La donna si era introdotta nell'appartamento con la scusa di venedere un sensore di allarme. Con la scusa di provarlo, ha fatto spostare contanti e ori e, sfruttanto l'ingenuità delle vittime, se ne era impossessata e aveva guadagnato la via di fuga. Le indagini, che hanno visto il diretto coinvolgimento del RIS di Parma per alcune tracce di impronte digitali e recenti acquisizioni informative che si soffermavano sul modus operandi utilizzato, consentivano di abbinare le tracce alla colpevole. E l'indagine prosegue: altri casi simili saranno rivisti alla luce dei nuovi dati. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, truffatrice di anziani denunciata grazie ai Ris

VicenzaToday è in caricamento