Cronaca

Vicenza, truffa ed evasione fiscale: GdF sequestra 100mila euro a un medico

Nell'operazione sono stati confiscati un appartamento e le quote di una società a responsabilità limitata. Il dottore non avrebbe pagato 159mila euro di imposte

Un sequestro preventivo di circa 100mila euro tra appartamento e quote societarie. Questo è l’epilogo dell’indagine della Guardia di Finanza di Vicenza sulla tutela della spesa sanitaria e sulla presunta frode fiscale di un medico odontoiatra di 59 anni residente in provincia.

La confisca è avvenuta nei giorni scorsi dopo che le Fiamme Gialle hanno segnalato il professionista per truffa aggravata in quanto, pur non avendone i requisiti, percepiva indebitamente compensi erogati dal Servizio Sanitario Nazionale per oltre 63 mila euro, relativi alla quota associativa spettante per la medicina di gruppo.

Dopo una successiva verifica fiscale e la segnalazione di un’evasione delle imposte di 159 mila euro, era poi emerso che nel corso del 2014 il medico avrebbe intestato l’immobile e le quote societarie - oggetto del sequestro - rispettivamente alla compagna e alla madre, allo scopo di far venire meno le garanzie a favore dell’Erario.

Le attenzioni degli investigatori sono state catalizzate dal fatto che le cessioni, benché dichiarate a titolo oneroso, di fatto non erano state poi accompagnate dalle corrispondenti transazioni finanziarie. La GdF ha ipotizzato nei confronti del medico il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte per oltre 155 mila euro.

Un appartamento di Cornuda e la totalità delle quote di una s.r.l., con sede legale a Sovizzo sono ora in sequestro preventivo a tutela dell’Erario, che è obbligatoria nel caso in cui il procedimento penale si concluda con la condanna dell’indagato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, truffa ed evasione fiscale: GdF sequestra 100mila euro a un medico

VicenzaToday è in caricamento