rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Stadio

Vicenza, torna prima dallo stadio e trova la moglie con l'amante

Non era riuscito ad entrare allo stadio, per questo tornò prima a casa. Trovò la moglie a letto con un altro e lui perse la testa. Tecnico 36enne accusato di lesioni volontarie

Il 4 maggio 2013 sarà una data che D.P. 36enne tecnico vicentino ricorderà a lungo: quel giorno non riuscì ad entrare al Menti, mentre il Vicenza veniva travolto dall'Empoli (finì 1 a 5), a causa della contestazione, e, rientrando in casa prima del previsto, trovò sua moglie a letto con un altro. L'esito della infausta giornata è stato un matrimonio finito, Vicenza in Lega Pro e danni all'amante della ex da pagare.

Com'è comprensibile, quando il tifoso aprì la porta della camera da letto e trovò la moglie in dolce compagnia, diede in escandescenze e aggredì l'uomo nel suo letto, colpendolo alla testa. La vittima, che sostiene di non aver saputo che la donna era sposata, venne giudicata guaribile in 6 giorni. Per ritirare la querela, ha chiesto un risarcimento economico all'aggressore, davanti al giudice di pace. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, torna prima dallo stadio e trova la moglie con l'amante

VicenzaToday è in caricamento