rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca San Paolo / Via Giacomo Medici

Vicenza, tensione in via Medici sulla questione profughi

Schieramento delle forze dell'ordine in tenuta antisommossa, martedì alle 19, lungo via Medici, dove si trova l'hotel Adele ed altre case private dove sono ospitati dei richiedenti asilo. Una manifestazione No Borders si è opposta al sit-in di Vicenza ai Vicentini

Da un lato il sit-in di Vicenza ai Vicentini, che chiede l'allontanamento dei richiedenti asilo, dall'altro alcune decine di manifestanti No borders, "per una Vicenza accogliente". In mezzo uno schieramento di forze dell'ordine in tenuta antisommossa. Così si presentava via Medici, alle 19 di mercoledì, ma la tensione non è degenerata. 

"Esiste una Vicenza solidale e accogliente,e o dimostriamo così: la piazza che doveva essere spazio per la manifestazione di odio di Vicenza ai Vicentini, gruppo di estrema destra, è occupata da un centinaio di attivisti che reclama un'accoglienza degna. Dal basso ci muoveremo sempre! Nessuna agibilità a fascisti e razzisti!" spiegano i manifestanti. 


Il comitato, che ha denunciato di non aver potuto manifestare ma solo distribuire volantini per la presenza dei No borders, ha ribadito le ragioni della protesta: "Non intendiamo sottostare a questo tipo di ricatto ed assicuriamo ai residenti tutto il nostro impegno per debellare questo sistema di omertà che sostiene la gestione fallimentare e caotica dell'arrivo dei richiedenti asilo". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, tensione in via Medici sulla questione profughi

VicenzaToday è in caricamento