rotate-mobile
Cronaca

Vicenza: striscione di Forza Nuova davanti al Canova: "Palestina libera"

Nella notte tra martedì e mercoledì gli attivisti di Lotta studentesca hanno appeso un striscione sulla ringhiera dell'istituto Canova, chiedendo una "Palestina libera". L'iniziativa arriva in concomitanza con la giornata della memoria

La data scelta da gli attivisti di Forza Nuova e Lotta studentesca per appendere uno striscione inneggiante ad una Palestina libera sulla recinzione del Canova, non può essere una coincidenza. Il bltiz notturno è avvenuto poche ore prima dell'alba del 27 gennaio, giornata dedicata alla memoria dell'Olocausto. 

Lo striscione, giudicano inopportuno da molti passanti perchè critico verso Israele, è stato rimosso appena la scuola ha aperto. Nell'arco della mattinata, comunque, il movimento di estrema destra ha rivendicato lo striscione.

"La sezione vicentina di Lotta Studentesca rivendica lo striscione comparso nella notte tra il 26 e il 27 Gennaio all'istituto Canova, - si legge sul comunicato- per esprimere la propria vicinanza al popolo palestinese, da decenni umiliato e oppresso dagli occupanti sionisti, i quali, tra le continue giustificazioni dei media mondiali e dei politici occidentali, si sono fatti strada in Terra Santa opprimendo la popolazione palestinese e facendo proprie le terre altrui. Vogliamo essere una voce di giustizia a favore di chi a Gaza sta resistendo all'imperialismo sionista, da sempre appoggiato da destre e sinistre occidentali. Palestina libera!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza: striscione di Forza Nuova davanti al Canova: "Palestina libera"

VicenzaToday è in caricamento