menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vicenza, rimozione per le bici attaccate alle transenne in stazione

Ordinanza contro il parcheggio selvaggio. L'assessore Antonio Marco Dalla Pozza: "Oltre al Bicipark, anche tante nuove rastrelliere gratuite, come in viale Roma vicino alle pensiline dei bus"

Dal 10 luglio chi passerà davanti alla stazione potrebbe trovare degli originali avvisi a terra di rimozione. Invece della targa di un'auto, però vi sarà una descrizione del modello della bicicletta rimossa. 

Con un'ordinanza ad hoc presentata mercoledì mattina dall'assessore alla sostenibilità urbana Antonio Marco Dalla Pozza sul piazzale della stazione ferroviaria, il Comune di Vicenza intende rendere più decorosa la zona appena risistemata. Via allora le decine di biciclette agganciate alle transenne parapedonali nel raggio di 30 metri dal piazzale. 

Chi dopo il 10 luglio reclamerà la propria bici rimossa, dovrà presentarsi - con chiave del lucchetto - nella sede della ditta Veloce (via del Mercato Nuovo 32), dove, dietro pagamento di 10 euro quela rimborso per le sepese di rimozione, potrà recuperare il suo velocipede. La polizia locale emetterà anche una sanzione di 41 euro che potrà essere ridotta del 30% se pagata entro 5 giorni. Trascorsi 90 giorni la bici diventerà oggetto abbandonato. 

L'assessore si è poi soffermato sulla politica messa in atto dall'amministrazione: "Non vogliamo di sicuro costringere chi utilizza la bicicletta ad utilizzare il Bicipark che è un servizio di custodia a pagamento che peraltro in questi primi due mesi ha venduto già 151 abbonamenti. Ai 220 posti del Bicipark infatti si devono sommare circa trecento posti gratuiti in rastrelliere tra stazione e viale Roma. Alcune sono già visibili sul lato est del viale, vicino alle pensiline dei bus, altre sono in arrivo sul lato ovest".

Tornando al Bicipark, Dalla Pozza ha sottolineato l'iniziativa promozionale valida fino al 31 dicembre per gli studenti: uno sconto del 50% sull'abbonamento al parcheggio custodito: i possessori di abbonamento ferroviario pagheranno quindi 55 euro, i non abbonati invece 65 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Comincia l'invasione delle formiche: i rimedi naturali

social

Tecnologie digitali, vicentina eletta portavoce in Europa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento