Cronaca

Vicenza, sexy truffa: ricattato dopo la masturbazione on line

Ancora una vittima di una truffa on line a sfondo sessuale: dopo aver conosciuto "Angela" su Facebook aveva accettato di fare un gioco sessuale ripreso dalla webcam. Il ricatto è arrivato poco dopo: "Paga o ti rovino la vita"

Su Facebook aveva conosciuto Angela, una ragazza italiana molto seducente, in pochi giorni si è ritrovato nel mezzo di una truffa on line a sfondo sessuale. La vittima è un vicentino del '79 caduto nell'ennesimo tranello via web. 

"Agganciata" la sua preda la donna che si nascondeva dietro quel finto profilo, lo ha convinto a continuare la conversazione su Skype in video chiamata. Entrambi si sarebbero spogliati in favore di telecamera, e l'uomo sarebbe stato ripreso mentre si masturbava.  Pochi minuti dopo la fine della videochiamata, immancabile è arrivata la minaccia: "Dammi mille euro o ti rovino la vita". La vittima del raggiro ha prima provato a contrattare sulla quantità di denaro che avrebbe dovuto inviare ad un conto della Costa d'Avorio per non vedere pubblicato il suo video e poi si è decisa a rivolgersi alla polizia. 

La questura ha fatto partire le indagini, nonostante il mancato pagamento il video che mostrava la masturbazione dell'uomo non è mai finito sui social. La polizia invita le vittime delle truffe a denunciare sempre i ricatti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, sexy truffa: ricattato dopo la masturbazione on line

VicenzaToday è in caricamento