rotate-mobile
Cronaca

Vicenza, "separazione breve": già 13 coppie vicentine hanno provato

Gia 13 coppie in città hanno provato la separazione breve, ma le richieste continuano ad aumentare ogni giorno. Bastano 16 euro per chiudere con l'altra metà, a patto di essere d'accordo su tutto

La separazione breve è entrata in vigore da poco più di un mese, ma già 13 coppie vicentine hanno detto addio al proprio compagno on questo metodo. Non solo le richieste allo sportello divorzi e separazioni non smettono di arrivare: in media c'è una richiesta al giorno 

Bastano 16 euro un timbro e poco altro per chiudere un'unione, a patto che i due coniugi abbiano trovato un accordo sulla loro separazione senza finire in tribunale.  Secondo i Giornale di Vicenza, ci sarebbero in media più "divisioni facili" che matrimoni. Del resto lo sportello comunale è stato preso d'assalto tra telefonate e prenotazioni, mentre gli annunci di matrimonio scarseggiano: 181 le nuove coppie in tutto il 2014 che hanno scelto di sposarsi a Vicenza. La separazione breve, per il divorzio si dovrà attendere, sembra un metodo semplice ed efficace per le coppie scoppiate, ma nasconde alcune problematiche. La parte più debole di un'unione, spesso la donna, rischia di non essere tutelata come in tribunale. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, "separazione breve": già 13 coppie vicentine hanno provato

VicenzaToday è in caricamento