rotate-mobile
Cronaca

Vicenza, ruba i soldi ai truffatori, indagato per riciclaggio

Attraverso il suo conto faceva transitare i proventi delle truffe, ma si è tenuto i soldi. Indagato per riciclaggio tecnico vicentino

Potrebbe essere una storia da film quella del tecnico informatico vicentino diventato truffatore dei truffatori. L'uomo avrebbe dovuto essere il mago che con un semplice clic  garantiva ad una banda di truffatori internazionali il transito del denaro dalla Russia al Piemonte, ma all'ennesima operazione, il vicentino ha fatto sparire i soldi.

Denunciato per riciclaggio, al momento gli viene contestato di essersi appropriato di 150 mila euro, ma il giro d´affari illeciti complessivo si aggirerebbe sul milione e mezzo di euro. Come si apprende da "il Giornale di Vicenza"

L´indagine avviata dalla procura di Vicenza con il pubblico ministero Salvadori mette sotto i riflettori l'attività di A. M. 36 anni, denunciato dalla polizia postale di Roma. Al momento il quadro dipinto dagli investigatori disegna  le attività di una  banda di truffatori internazionali, per lo più Russi, sarebbe riuscita a decriptare i codici di home banking di alcuni italiani. La banda di pirati informatici trasferisce la somma sottratta sul conto di un altro italiano, contattato via internet con una scusa, che per, alla fine ha deciso di tenersi i soldi. Il vicentino, l'appoggio italiano della banda, si sarebbe intascato l´intera posta: 150 mila euro anzichè i 15 mila pattuiti, trasferendola su un altro conto e chiudendo il suo.  A sporgere denuncia è stata una coppia della provincia di Torino, che si era vista svuotare il conto.  Non ancora recuperato il bottino.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, ruba i soldi ai truffatori, indagato per riciclaggio

VicenzaToday è in caricamento