Cronaca Centro Storico / Piazza Giacomo Matteotti

Vicenza, rosario contro lo spettacolo "blasfemo"

Venerdì 18 settembre alle ore 20,00 in piazza Matteotti a Vicenza i fedeli del Gruppo di Vicenza città e dell'Est Veronese pregeranno in riparazione per lo spettacolo di Angelica Liddel al Teatro Olimpico. Monsignor Dal Ferro: "Rispetto, tolleranza e convivenza"

Continua a provocare dibattiti  e proteste "Prima lettera di San Paolo ai Corinzi", in programma il 18 e il 19 al Teatro Olimpico.  "Il Vescovo ci conceda un'udienza, non sostenga iniziative pro gender e si unisca a tutti noi nella preghiera. Lo spettacolo blasfemo di Angelica Liddel è un'offesa a tutti i cattolici che perdono la vita a causa della Fede". 

Venerdì 18 settembre alle ore 20,00 in piazza Matteotti a Vicenza i fedeli del Gruppo di Vicenza città e dell'Est Veronese si uniranno al "Rosario Riparatorio" per lo spettacolo in programma al Teatro Olimpico quella stessa sera. "Questa iniziativa è aperta a tutti i vicentini (e non) di buona volontà che vogliono riparare l'offesa che verrà pubblicamente inferta a Nostro Signore Gesu' Cristo. Come come ci insegnano i Santi e il Magistero Tradizionale la Fede Cattolica va difesa anche al di fuori della sfera privata - spegano in un comunicato - Confidiamo tutti nella presenza di molti sacerdoti e prelati diocesani. Quello che avverrà è grave: il testo di questa piece teatrale contiene offende in maniera blasfema la religione cattolica assieme alle innumerevoli persone che a Vicenza nel mondo la professano e che ogni giorno muoiono solo per il fatto di essere cristiani. Episodi recenti lo dimostrano. Probabilmente il sindaco Variati e l'assessore Bulgarini non hanno valutato adeguatamente questo aspetto. Noi attendiamo altresì di essere ricevuti dal Vescovo Pizziol e di vedere rispettati i nostri diritti spirituali che da troppi anni sono disattesi e calpestati. Dal 2011, anno d'insediamento del nuovo Ordinario, la situazione in città non è cambiata. Senza contare la questione della Val d'Alpone - e concludono - Laudetur Jesus Christus!". 

A loro risponde indirettamente monsignor Giuseppe Dal Ferro che, presentando il convegno organizzato dall'Istituto Rezzara su "Fascino della violenza: inquietudine mondiale", spiega a Il Giornale di Vicenza: "Le soluzioni alla conflittualità sono l'educazione alla gestione dei sentimenti, il rispetto della diversità, la tolleranza e la convivenza in una società sempre più pluralista"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, rosario contro lo spettacolo "blasfemo"

VicenzaToday è in caricamento