rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca

Vicenza, rifiuti sanitari pericolosi: tre aziende nei guai, maxi sanzioni

I carabinieri del Nucleo operativo ecologico hanno effettuato una serie di controlli all'interno di tre plessi ospedalieri tra Treviso e Vicenza. I rifiuti speciali e pericolosi erano trsportati con mezzi non autorizzati. Multe da 19.500 euro

Trasportavano rifiuti pericolosi con mezzi non autorizzati. A finire nei guai sono state tre aziende che lavorano per alcuni ospedali di Vicenza, Treviso e Belluno.  

Venerdì, nell’ambito di un’attività coordinata dei carabinieri dal gruppo tutela ambiente di Milano, i militari del Nucleo operativo ecologico di Treviso hanno effettuato vari controlli volti a verificare il rispetto della normativa ambientale sulla gestione, trattamento e smaltimento dei rifiuti sanitari.

L’attività di verifica, ha interessato tutta la filiera di tale particolare tipologia di rifiuti speciali pericolosi partendo dal produttore - tre plessi ospedalieri delle provincie - proseguendo con gestori/trasportatori, per terminare in un grande impianto di smaltimento nel vicentino. A conclusione degli accertamenti sono stati segnalati in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Treviso, tre persone in qualità di legali rappresentanti di altrettante aziende autorizzate, che hanno effettuato il trasporto di rifiuti con mezzi non registrati all’Albo Gestori Ambientali. Tali ditte, una volta regolarizzata la loro posizione, dovranno pagare sanzioni per complessivi 19.500 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, rifiuti sanitari pericolosi: tre aziende nei guai, maxi sanzioni

VicenzaToday è in caricamento