Cronaca Centro Storico / Corso Antonio Fogazzaro

Vicenza, porta S. Croce sotto i ferri, approvato il progetto di restauro

Il tesoretto rimanente dai fondi Prusst servirà a mettere in sicurezza la torre di porta Santa Croce, via il vecchio ponteggio per un investimento di 104.766 euro

Per spendere i soldi rimanenti dei fondi Prusst, eredità della giunta Hullweck, bisognava fare in fretta, coì, almeno in parte, è stato. 

Approvato stamattina il progetto definitivo-esecutivo dello stralcio A dei lavori di restauro di Porta S. Croce.

 104.766 euro degli ultimi 894.766 euro del finanziamento statale Prusst, se ne andrà così, mettendo  in sicurezza il lato sud della torre, quello che dà su corso Fogazzaro. In particolare il restauro e al risanamento conservativo dei prospetti e alla riqualificazione del camminamento sulla sommità, che si collega con il terzo piano della Porta. Da tempo, l'antica porta di accesso della città era circondata da impalcature, brutte da vedere ma necessarie per la sicurezza dei passanti.

“In questo modo – ha sottolineato l'assessore alla cura urbana Cristina Balbi, illustrando il provvedimento a palazzo Trissino, subito dopo la seduta di giunta - renderemo finalmente più decoroso il contesto, eliminando l'attuale ponteggio che abbiamo lasciato nel tempo per evitare che l'eventuale distacco di pietrisco cada su veicoli o pedoni di passaggio”. Verranno quindi restaurate anche le lastre lapidee recuperabili, livellato il paramento murario che costituisce il piano d'appoggio del camminamento e realizzato un nuovo piano d'appoggio per le lastre in pietra.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, porta S. Croce sotto i ferri, approvato il progetto di restauro

VicenzaToday è in caricamento