Vicenza, pistola durante lo sfratto poi si scusa: "Mio figlio è morto"

Il padre del paracadutista Sergio David Ferreri, morto lo scorso maggio, è stato denunciato per minacce. Ai creditori che gli intimavano lo sfratto ha risposto mostrando una pistola ad aria compressa

Situazione difficile per la famiglia di un parà morto lo scorso maggio durante un lancio con il paracadute: al dolore si sono aggiunti i guai finanziari. 

Alle 11.20 di mercoledì un ufficiale giudiziario e l'avvocato del padrone di casa si sono presentati alla porta di una villetta in via Fusinato dove vive la famiglia colpita dal lutto per eseguire lo sfratto. Allertato dalla moglie, S. F., classe 1953, è rientrato dal lavoro e si è rivolto ai creditori: "Sistemo io le cose". Entrato in casa ha recuperato la pistola ad aria compressa del figlio morto, sprovvista del tappino rosso, e l'ha mostrata ai due, che dopo essersi allontanati hanno chiamato una volante. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'arrivo della polizia l'uomo si è scusato e ha consegnato l'arma giocattolo, spiegando le difficoltà che la famiglia sta vivendo. Nè l'avvocato nè l'ufficiale giudiziario sporgeranno denuncia, i due si sono accordati con la famiglia per una proroga dello sfratto. L'uomo, però, è stato segnalato d'ufficio dagli agenti per minacce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientrano dalle ferie in Crozia: cinque ragazzi positivi al Coronavirus

  • Coronavirus, boom di contagi: effetto focolaio di Casier

  • Tragedia in strada Lobia, il mondo del calcio piange il suo portierone: "Ciao Pilo"

  • Poliziotto blocca un ragazzo, scoppia il caos in piazza Castello

  • Baraonda dei rapper in albergo: intervento della polizia, denunce ed “espulsione”

  • Coronavirus, tre nuovi casi a Vicenza: aumentano gli isolati su tutta la regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento