rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Cronaca

Vicenza, boom di accessi al pronto soccorso: solo 40 per l'influenza

In tanti i vicentini a rivolgersi al San Bortolo. Si parla di 280 accessi al giorno in questo periodo. Molti di bassa gravità e non per il virus influenzale

Ormai ci siamo. Il picco influenzale dovrebbe arrivare entro la fine di questa settimana. I bollettini parlano di 7 milioni di italiani a letto, quasi 70mila in Veneto. Nella settimana tra Natale e Capodanno, l’influenza in regione ha raggiunto un’incidenza pari a 4,81 casi per mille assistiti, molto inferiore a quella nazionale, che si attesta già all’11,11 casi per mille. Nel vicentino un ceppo particolarmente aggressivo del virus ha purtroppo fatto due vittime, una 41enne di Cassola e  una 45enne di Treviso.

Ma qual'è la situazione a Vicenza?  Il conto aggiornato ad oggi degli accessi al Pronto Soccorso del San Bortolo nel periodo delle feste appena passate rivela un dato irrisorio: solo 40 persone e nessun caso grave. "Non abbiamo visto grandissimi numeri i vicentini sanno trattare a casa il virus dell'influenza - spiega il dottor Francesco Corà, direttore del centro prima accoglienza dell'ospedale cittadino - rari i casi impegnativi ma non gravi come qualche paziente anziano che può soffrire di disidratazione o di insufficienza respiratoria". 

VIDEO INTERVISTA AL PRIMARIO 

PRONTO SOCCORSO A RISCHIO: ECCO PERCHÈ

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, boom di accessi al pronto soccorso: solo 40 per l'influenza

VicenzaToday è in caricamento