rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca San Felice Cattane / Viale Mercato Nuovo

«Non può parcheggiare sulla rampa»: perde il controllo e insegue disabile in auto

L'incredibile vicenda di un uomo che, dopo aver ostruito l'accesso riservato ai mezzi per disabili è andato su tutte le furie di fronte alle proteste. La testimonianza di una signora: «Ha preso il suo mezzo e ha iniziato a inseguire mia madre che era sullo sccoter per disabili»

Una vicenda che ha dell'incredibile sta suscitando molta indignazione sui social e ha come protagonista una signora che, con il suo scooter per disabili, si è recata a uno sportello bancomat assieme alla figlia. Nel frattempo un'auto ha bloccato l'accesso alla rampa e dopo che la figlia della signora ha protestato l'automobilista ha prima insultato le due donne per poi inseguirle con la vettura in mezzo ai vicoli del quartiere. 

Per fortuna conosciamo le stradine e l'abbiamo seminato. Adesso partirà la denuncia

A scriverlo nel gruppo Facebook "Sei di Vicenza se...", è Monica, che racconta l'episodio avvenuto nel primo pomeriggio di domenica: 

"Ho portato la mia mamma, lei con lo scooter da disabili e io in bici, al Mercato Nuovo. Siamo andati al bancomat a prelevare dei soldini perché voleva comprare una maglia che le piaceva tanto. Io la porto al bancomat e cominciano le prime difficoltà e cioè da una parte del marciapiede hanno parcheggiato proprio sulla rampa dove salgono le carrozzine. Facciamo il giro e andiamo dall'altra parte. quindi va al bancomat e mentre fa le sue operazioni ho fermato ben 6 macchine che volevano parcheggiare sulla seconda rampa perché non avrei saputo come far scendere mia mamma se fosse stata occupata anche quella". 

Il conducente dell'ultima macchina che cerca di parcheggiare - secondo il racconto della donna - comincia ad alzare la voce apostrofando la signora:

"Mi dice di stare zitta io allora rispondo, ovviamente frustrata ma il tizio scende dall'auto e fa per mettermi le mani addosso io mi blocco... Non rispondo a tutte le cose che mi urla a due  centimetri dalla mia faccia. Dopodichè, visto che non ho risposto, torna sulla sua macchina e io prendo il numero di targa. Poco dopo mi urla, e io scappo in bici mentre lui prende l'auto e mi segue e segue anche la mia mamma che ha lo scooter da disabile. Ora presenterò denuncia per questo uomo, italiano tra  i 50 e 60 anni". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Non può parcheggiare sulla rampa»: perde il controllo e insegue disabile in auto

VicenzaToday è in caricamento