rotate-mobile
Cronaca

Vicenza, pugno in faccia alla guardia dopo il furto: il vigilante lo blocca lo stesso

Un algerino sorpreso dopo aver rubato un cellulare tenta la fuga e si scaglia contro l'addetto alla sicurezza. L'uomo, arrestato dai carabinieri e condannato per direttissima, è stato rilasciato

Momenti di tensione nella serata di sabato scorso al Media Word che si trova all’interno del centro commerciale Palladio. I carabinieri sono intervenuti poco dopo che un addetto alla vigilanza aveva bloccato  un cittadino extracomunitario di nazionalità algerina per un tentato furto di un cellulare che si è trasformato in tentata rapina.

Lo straniero, infatti, nel tentativo di eludere il controllo ha colpito con un pugno l’addetto alla vigilanza che, nonostante le contusioni riportate è riuscito a bloccarlo e consegnarlo ai militari dell’Arma arrivati dopo poco.

Al termine delle formalità di rito e recuperato il telefono cellulare, i carabinieri hanno arrestato per tentata rapina l'extracomunitario identificato in Imad Aloahm Msabh, 30enne senza fissa dimora e con precedenti. Nella mattinata odierna lo stesso è stato condannato a 11 mesi di reclusione e posto in libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, pugno in faccia alla guardia dopo il furto: il vigilante lo blocca lo stesso

VicenzaToday è in caricamento