rotate-mobile
Cronaca Centro Storico / Contrà Pedemuro San Biagio

Vicenza, addio all'Ultima spiaggia, i vecchi gestori: "Dal Comune nemmeno un grazie"

Dopo due anni le cose sono destinate a cambiare a San Biagio lungo la riva del Bacchiglione, tramite un bando il Comune ha riassegnato la gestione del chiosco. I vecchi gestori si sfogano su Facebook e scattano i "mi piace"

Addio Ultima spiaggia. Il chiosco che da due anni sorge sulle rive del Bacchiglione a San Biagio cambia gestione. L'esito del bando indetto da Comune di Vicenza per la gestione di quell'area ha infatti incoronato la ditta Pizza e grill, di Maurizio Vedovato, nuova regina della spiaggia. 

Il chiosco riaprirà a maggio con un nuovo nome e solo allora si potranno scoprire le differenze, ma intanto sul web c'è chi non ha gradito le mosse fatte dall'Amministrazione. Sulla pagina  Facebook de l'Ultima spiaggia, infatti, si moltiplicano i "mi piace" assegnati allo sfogo pubblicato dai vecchi gestori  che, ringraziando i tanti clienti, hanno commentano: "Rimane l'amarezza per non poter portare avanti un lavoro impegnativo e appassionante iniziato due anni fa e per cui ci saremmo aspettati almeno un grazie".

Il bando pubblico ha premiato la miglior offerta economica. La base d'asta prevedeva un affitto di 500 euro al mese, la ditta di Vedovato, già socio della della pizzeria "Pappa e Ciccia" insieme a Michele Cuomo, il ristoratore morto in Thailandia due mesi fane pagherà 2500. 

La nuova avventura della spiaggia riparte a maggio. La concessione comunale durerà fino a settembre e potrà essere rinnovato per un secondo anno. Il chiosco potrà rimanere aperto dalla domenica al giovedì dalle 10 alle 22 e il venerdì e il sabato fino alle 23. 

Aggiornamento.

L'assessore  alla semplificazione e innovazione Filippo Zanetti ha voluto rispondere al messaggio dei vecchi gestori con una nota ufficiale: "Capisco l'amarezza del vecchio gestore per non aver vinto la gara. Se è vero che fu l'amministrazione a mettere in gioco uno spazio così delicato, è anche vero che va riconosciuto al precedente gestore l'intuizione, l'assunzione del rischio e la capacità di averlo saputo rilanciare, al punto da farlo diventare uno dei luoghi più graditi delle ultime estati vicentine, quando all'inizio non ci credeva nessuno, tant'è che al primo bando partecipò solo lui.2 

In questo periodo invece quello spazio è divenuto così ambito che alla scadenza biennale della convenzione,- prosegue l'assessore- le manifestazioni d'interesse ricevute erano tante. Abbiamo quindi pubblicato un bando e, a fronte di un'offerta tecnica grossomodo equivalente, a fare la differenza è stata l'offerta economica: quasi cinque volte superiore da parte del vincitore. Pertanto, nell'assoluto rispetto delle regole di un bando pubblico, la commissione, formata da tecnici e non da politici, ha assegnato la concessione dello spazio all'offerta con il maggior punteggio. L'esperienza di san Biagio, dunque continua, e ci auguriamo con lo stesso successo, anche se con gestori diversi”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, addio all'Ultima spiaggia, i vecchi gestori: "Dal Comune nemmeno un grazie"

VicenzaToday è in caricamento