Vicenza, nuda sotto la pelliccia in viale San Lazzaro: traffico in tilt

Sotto la pelliccia niente e il traffico notturno di viale San Lazzaro va in tilt. La segnalazione dell'audace prostituta sarebbe arrivata dalla moglie di un conducente ma, all'arrivo delle volanti, della professionista non c'era traccia

Traffico in tilt, l'altra sera, lungo viale San Lazzaro a Vicenza. La causa? Una prostituta che mostrava tutta sé stessa aprendo ad intermittenza la pelliccia, unico indumento che aveva addosso, oltre agli stivaloni "d'ordinanza". Secondo quanto si apprende, molti automobilisti hanno rallentato per godersi lo spettacolo e la chiamata al 113 sarebbe arrivata dalla moglie di uno di questi, scandalizzata. All'arrivo degli agenti, però, della esibizionista non ci sarebbe stata traccia: probabilmente era già al lavoro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto finisce capovolta nel torrente: muore conducente, ferita la passeggera

  • Rientrano dalle ferie in Crozia: cinque ragazzi positivi al Coronavirus

  • Allagamenti e frane, il Vicentino flagellato dal maltempo: alluvione a Solagna

  • Coronavirus, boom di contagi: effetto focolaio di Casier

  • Tragedia in strada Lobia, il mondo del calcio piange il suo portierone: "Ciao Pilo"

  • Coronavirus, tre nuovi casi a Vicenza: aumentano gli isolati su tutta la regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento