Vicenza, multato con una prostituta, fa ricorso e vince

Il giudice di pace di Verona ha annullato una sanzione comminata ad un vicentino, in base all'ordinanza anti-lucciole di Achille Variati: "E' contro la legge"

L'ordinanza anti-prostitute, in vigore dal 2011, è fuori legge. A sancirlo è stato il giudice di Pace di Verona, che ha annullato una multa comminata ad un vicentino, sorpreso a contrattare con una lucciola. 

Come riferisce Il Giornale di Vicenza, il giudice Edi Maria Neri ha sentenziato che "Nessuna legge vieta (e per converso quindi ammette) l´attività di meretricio, di contro - ha aggiunto - nessuna legge autorizza l´autorità amministrativa a poter disporre della sessualità dei singoli e nessuna legge conferisce ad essa il poter di regolamentare la prostituzione". 

La notizia piacerà alle migliaia di cittadini multati in questi anni in base all'ordinanza vicentina ma ributta i sindaci nell'impotenza di poter contrastare il fenomeno, che in alcune zone è un vero e proprio problema di ordine pubblico, come lamentano i residenti nelle aree più "affollate" di donnine. Non sarà sorpreso il sindaco Achille Variati, ben conscio che non può certo essere il primo cittadino a risolvere la questione. Già all'indomani della prima ordinanza aveva invocato l'intervento del governo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poliziotto blocca un ragazzo, scoppia il caos in piazza Castello

  • Aperti a Ferragosto: la mappa degli ipermercati e centri commerciali

  • Scopri i top 4 agriturismo estivi: freschi, economici e con buona cucina

  • Piazza dei Signori ospita la Supercoppa di volley femminile: finale in diretta Rai

  • Schianto mortale, auto si cappotta contro un muretto: conducente perde la vita

  • "È normale essere preso per il collo da un agente?", Bocciodromo in tribunale per Denis

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento