Task force di militari americani e carabinieri per pattugliare la movida vicentina

A parlare, sulle pagine di "Stars and Stripes" è Dennis Brown, coordinatore dell'operazione: «Decisione presa dopo una serie di incidenti che davano un'impressione negativa dei militari USA»

Carabinieri e polizia militare americana (foto dall'articolo di star and stripes)

Esercito degli Stati Uniti e forze dell'ordine italiane pattugliano la città per prevenire gli incidenti molto spesso causati dall'alcol e che coinvolgono militari di stanza a Vicenza. La notizia arriva dal giornale "Stars and Stripes" che riporta le dichiarazioni di Dennis Brown, coordinatore della task force: 

«La decisione di intraprendere questa iniziativa è stata presa dopo una serie di incidenti che hanno coinvolto il personale degli Stati Uniti, episodi che davano un'impressione negativa sulla Comunità militare di Vicenza e il suo rapporto con la città».

Le pattuglie composte di due veicoli, tra cui un paio di carabinieri, due poliziotti militari e un traduttore, effettueranno visite casuali a tarda notte in famosi locali notturni - si legge nell'articolo pubblicato giovedì - i luoghi scelti per le pattuglie sono stati scelti studiando i rapporti della polizia.  

«Con questo servizio - conclude Brown - speriamo di spingere in particolare i soldati più giovani a comportarsi in modo positivo»

Fonte: Star and Stripes

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Coronavirus, record di casi nel Vicentino: più di 1000 nuovi contagi in poche ore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

Torna su
VicenzaToday è in caricamento