menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di archivio

Immagine di archivio

Condannato per maltrattamenti in famiglia, in permesso per lavoro: torna in carcere perchè ubriaco e molesto

La vicenda riguarda E.B., 51enne di origini ganesi, residente a Vicenza. L'uomo aveva approfittato dei domiciliare e dei permessi di lavoro

I Carabinieri della Stazione di Vicenza, nel pomeriggio di giovedì, 12 ottobre, hanno dato esecuzione all’ordinanza della custodia cautelare in carcere disposta dal Tribunale di Vicenza nei confronti di E. B., 51enne ghanese, residente a Vicenza.

L’uomo, in passato indagato in stato di libertà dai carabinieri per ripetuti maltrattamenti nei confronti della moglie e dei figli per i quali erano stato condannato ad anni 2 e mesi 10 di reclusione, appena due mesi fa veniva sottoposto agli arresti domiciliari e successivamente autorizzato ad uscire per motivi di lavoro.

Le sistematiche e reiterate violazioni accertate dai militari dell’Arma nel corso dei frequenti controlli, consistite nel fare rientro a casa in stato di ubriachezza e in ritardo, hanno comportato la segnalazione all’Autorità Giudiziaria che, per tali motivi, ha disposto l’aggravamento della misura cautelare sostituendola con quella della custodia nel carcere di Vicenza laddove l’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato poi accompagnato per il prosieguo della reclusione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La montagna frana: addio alla guglia Corno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento