rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Cronaca Montecchio Maggiore

Vicenza, la procura sequestra 50 immobili comprati con la droga

La procura di Vicenza ha messo i sigilli ha 50 immobili ad una ditta di Montecchio. Il patrimonio immobiliare sarebbe stato comprato con i proventi del traffico di droga tra Spagna e Italia

Il sospetto della procura di Vicenza è che l'ingente patrimonio immobiliare intestato ad una società con sede a Montecchio sia frutto dei proventi del traffico di droga, sono finiti sotto sequestro oltre 50 proprietà tra appartamenti, garage, terreni e capannoni. 

La ditta è di proprietà di F.P. 55enne di Villaga, presunto trafficante che, da dietro le sbarre, ha già richiesto il dissequestro dei beni. 

L'uomo, già gravato da diversi precedenti, era finito in manette lo scorso giugno dopo che le forze dell'ordine avevano trovato in un garage di sua proprietà a Montecchio Maggiore, 7 chilogrammi di hashish. All'uomo venne contestato un traffico di 6 chili di cocaina e di 28 di hashish dalla Spagna al Veneto. Come riportato da il Giornale di Vicenza, nel corso delle indagini nel mirino della polizia sono finite le proprietà immobiliari della società del presunto trafficante gestita insieme alla moglie e ad un socio.

Nei primi anni 2000 l'impresa di costruzioni, molto attiva anche come immobiliare, avrebbe accumulato proprietà, eppure nè l'indagato nè i suoi soci avrebbero avuto un reddito tale da permettere certi investimenti. Negli ultimi anni, anzi, l'uomo avrebbe dichiarato guadagni modestissimi, anche per questo, oltre agli immobili sono stati congelati alcuni conti corrente della società. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, la procura sequestra 50 immobili comprati con la droga

VicenzaToday è in caricamento